AlbinoCaramazza
Nato a S. Stefano Quisquina (AG) il 4 ottobre 1953, ultimo di 5 fratelli maschi, nel 1961 si trasferisce con la famiglia a Torino. Inizia giovanissimo a lavorare alla Toro Assicurazioni, dove rimane per più di 40 anni fino alla fine del 2011, diplomandosi nel frattempo. Parallelamente sviluppa la sua sensibilità artistica attraverso la continua ricerca estetica. Accresciute le capacità intrinseche con la pratica del disegno in bianco e nero e il carboncino, la padronanza nell’espressione cromatica è raggiunta poi trasversalmente quando, nel 2007, approda a questa innovativa tecnica artistica: bustine di zucchero svuotate e assemblate a collage per riprodurre opere del passato e contemporanee. il tutto inizia per caso, collezionando bustine di zucchero. E’ vedendo un’immagine di Arlecchino che scatta l’’intuizione e nasce il primo di una lunga serie di quadri. L’amore per la sua Sicilia, la celebrazione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, Picasso, il futurismo… questi e altri soggetti sono stati gli spunti dei suoi «omaggi» ad opere di grandi artisti del passato e contemporanei; ma Albino realizza anche opere personali. E l’ispirazione non accenna a fermarsi, l’elenco delle opere in cantiere è lunghissimo.

Copyright - Tutti i diritti riservati

Uno degli artisti più innovativi

del panorama artistico italiano,

che di certo non annoiera'

chi sara' attratto dalla sua arte

Nato a S. Stefano Quisquina (AG) il 4 ottobre 1953, ultimo di 5 fratelli maschi, nel 1961 si trasferisce con la famiglia a Torino. Inizia giovanissimo a lavorare alla Toro Assicurazioni, dove rimane per più di 40 anni fino alla fine del 2011, diplomandosi nel frattempo. Parallelamente sviluppa la sua sensibilità artistica attraverso la continua ricerca estetica. Accresciute le capacità intrinseche con la pratica del disegno in bianco e nero e il carboncino, la padronanza dell’espressione cromatica è raggiunta poi trasversalmente quando, nel 2007, approda a questa innovativa tecnica artistica: bustine di zucchero svuotate e assemblate a collage per riprodurre opere del passato e contemporanee. Il tutto inizia per caso, collezionando le bustine di zucchero. E’ vedendo un’immagine di Arlecchino che scatta l’intuizione e nasce il primo di una lunga serie di quadri. L’amore per la sua Sicilia, la celebrazione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, Picasso, il futurismo ... Questi e altri soggetti sono stati gli spunti dei suoi “omaggi” ad opere di grandi artisti del passato e contemporanei; ma Albino realizza anche opere personali. E l’ispirazione non accenna a fermarsi, l’elenco delle opere in cantiere è lunghissimo.

Copyright - Tutti i diritti riservati

Uno degli artisti più innovativi del panorama artistico italiano,

che di certo non annoiera' chi sara' attratto dalla sua arte